Giorgio Carrozzini

My Confort Blog

Oggi usiamo la tecnologia senza neppure rendercene conto, ogni giorno e in qualsiasi momento, l’informatica per studiare è diventata ormai una prassi sistematica. Per quel che riguarda il mondo scolastico, l’uso dei computer e tablet offrono una più ampia possibilità di apprendimento. Grazie all’accesso alla Rete, gli studenti hanno la più grande enciclopedia interattiva mai creata prima dall’uomo. La quantità di dati e informazioni che si possono reperire è pressoché illimitata, qualunque sia il tema, dalla storia alla geografia, tutto è disponibile.

Le Maldive? Le sue meravigliose barriere coralline? Un sogno che non esiste più. Hai sempre sognato di andare alla Maldive? Di vedere un mondo selvaggio, incontaminato, puro?

È possibile trovare clientela senza la rete, senza il web e le tecnologie digitali? Questo articolo vuole essere una risposta contro corrente per coloro che vogliono fare impresa senza investire risorse economiche in pubblicità online.

In un periodo in cui il mondo digitale sembra avere un ruolo dominante nell’economia ci dobbiamo chiedere se sia utile e come sia possibile generare nuova clientela senza l’uso della rete.

I nostri figli sono sempre più assuefatti ai videogiochi: avete mai provato a combatterne la dipendenza? Suggerimenti, riflessioni e spunti con il progetto Fare davvero!®

Insegnare ai bambini come si colora potrebbe sembrare anacronistico considerata l’ampia disponibilità di programmi per colorare e disegnare.

Questo articolo non vuole mettere in opposizione l’informatica, la necessità di apprendere l’uso del computer contro le discipline più tradizionali come scrivere e disegnare.

Avere un elenco di passatempi per bambini può essere utile quando si vuole evitare che i propri figli rimangano tutto il tempo davanti alla televisione o davanti al computer a giocare.
Il gioco e i passatempi per bambini devono essere sufficientemente divertenti e creativi tanto da allontanarli dalla noia e dalla passività. Con l’arrivo del digitale in tutte le case, tablet, computer e console di videogiochi oggi i bambini e i ragazzi chiedono anche che i loro passatempi siano anche “veloci”.